DPCM 11 marzo 2020 – articolo 1 punto 6 sulle misure di contrasto e contenimento del diffondersi del virus COVID-19: individuazione attività indifferibili da rendere in presenza

giovedì, 12 marzo 2020

 

Visto il DPCM 11 marzo 2020 che, al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, prevede sull'intero territorio nazionale che le Pubbliche Amministrazioni assicurino e organizzino l'attività lavorativa del proprio personale attraverso il cosiddetto "lavoro agile" svolto dal proprio domicilio o in modalità a distanza, l'Erpac - Ente regionale per il patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia informa che fino al prossimo 25 marzo le attività indifferibili da rendere in presenza sono le seguenti:

 

- Gestione del protocollo
- Gestione del verde e sopralluoghi di controllo presso le sedi chiuse
- Supporto tecnico/informatico per consulenza al personale che opera da casa
- Attività al momento non prevedibili connesse a obblighi contrattuali, fiscali o contabili.

 

Di seguito il Decreto nr. 333 del 12/03/2020 e il relativo allegato.