Accesso civico semplice

ACCESSO A DATI, DOCUMENTI E INFORMAZIONI SOGGETTI A PUBBLICAZIONE OBBLIGATORIA
L’accesso civico semplice è il diritto di chiunque di richiedere documenti, informazioni o dati che ERPAC ha omesso di pubblicare, per qualsiasi motivo, sul proprio sito istituzionale pur essendone obbligato ai sensi del D. Lgs. 33/2013.

Il diritto di accesso civico semplice non presuppone un interesse qualificato in capo al soggetto richiedente.

CHI PUÒ PRESENTARE LA RICHIESTA
La richiesta di accesso civico semplice:
- può essere presentata da chiunque
- non è necessario che sia motivata

A CHI VA PRESENTATA LA RICHIESTA

La richiesta di accesso civico semplice può essere presentata, alternativamente:
1) all'ufficio che detiene i dati, le informazioni o i documenti;
2) all'Ufficio relazioni con il pubblico;
3) ad altro ufficio indicato dall'amministrazione nel sito istituzionale, alla sezione Amministrazione Trasparente - Altri contenuti - Accesso civico;
4) al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza.

COME SI PRESENTA L’ISTANZA
Ai sensi dell’art.5, c.3 del D. Lgs. 33/2013, l’istanza può essere trasmessa per via telematica secondo le modalità previste dal D. Lgs. 82/2005 «Codice dell’amministrazione digitale» (CAD).

COSA PUÒ ESSERE RICHIESTO
Documenti, informazioni o dati che ERPAC ha omesso di pubblicare, per qualsiasi motivo, sul proprio sito istituzionale pur essendone obbligato ai sensi del D. Lgs. 33/2013.

L’accesso civico semplice si differenzia:
- dall’accesso civico generalizzato, che ha ad oggetto dati, documenti o informazioni non soggetti a pubblicazione obbligatoria;
- dal diritto di accesso agli atti (art. 22, Legge 241/1990), finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari da parte di soggetti che sono portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso, e si esercita con la visione o l’estrazione di copia di documenti amministrativi.

Artt. 5 e 5 bis D. Lgs. 33/2013

ultimo aggiornamento: martedì 11 aprile 2017